domenica, novembre 30, 2008

ANZIO














Buonadomenica!
E' inverno qui al mare e non è poi così male.
Da voi?

venerdì, novembre 28, 2008

CI VORREBBE UNA SUPER DONNA

Si accettano suggerimenti...

APPELLO



















Ricevo:

Cari colleghi e amici,

Il fumetto in Italia è nato un secolo fa, la legge sul diritto d’autore è del 1941: tutte le forme espressive e artistiche vi sono state inserite e tutelate, ma non la nona arte. Ne consegue che la categoria degli autori di fumetti è tutelata dalla Legge per derivazione, ma mai nominata nello specifico, come succede per la musica, il cinema, la fotografia, ecc...

Questo vuoto legislativo, ovviamente, ha finito con l’innescare anomalie sia nella parte autorale sia in quella imprenditoriale, rendendo assolutamente necessaria un’integrazione di Legge che elimini la lacuna, riconoscendo, di fatto, la categoria e creando un principio indiscutibile di tutela.

Per ben due legislature, nel 2000 e nel 2004 sono stati presentati specifici progetti di legge condivisi e sottoscritti da decine di deputati e senatori di tutti i gruppi parlamentari, nessuno escluso. Malgrado ciò, tuttavia, finora nulla si è concretizzato.

Alla battaglia intrapresa dagli autori di fumetti italiani hanno deciso di dare la loro personale adesione scrittori del calibro di Umberto Eco (“Il nome della rosa”) e di Vincenzo Cerami (coautore con Roberto Benigni de “La vita è bella”). Mi permetto, perciò, di chiedere il vostro sostegno (è sufficiente che mi scriviate una frase, una parola d’incoraggiamento, una testimonianza della vostra solidarietà) per una battaglia civile, affinché vengano riconosciuti anche in Italia la categoria degli autori di fumetti e il diritto d’autore per le opere a fumetti. Un diritto riconosciuto e ampiamente garantito non soltanto in Francia, ma in tutte le legislazioni europee.

Eugenio SICOMORO

--

Ecco, detto tutto, se qualcuno di voi ha da dire qualcosa in merito può contattare Eugenio qui:

eugeniosicomoro@gmail.com

Grazie per la cortese attenzione.

martedì, novembre 25, 2008

lunedì, novembre 17, 2008

DA NON PERDERE

Il Decu

















Da giovedì 20 novembre 2008 alle ore 21.00 fino a domenica 7 dicembre 2008 alle ore 2.00
al FUSOLAB, via Giorgio Pitacco, 29 (vicino Largo Preneste)
Roma.

uau!

sabato, novembre 15, 2008

DA FACEBOOK...

Buonasera!

Passata la febbre, almeno per il momento, rieccomi qui!

Tra una pausa e l'altra dalle tavole, prendo notizie su di me da internet... che è un sacco che non mi sento e un po' sono in pensiero, anzi... Giorgio, se mi leggi, fammelo uno squillo!

Le ultime notizie risalgono a un po' di tempo fa... una con uno sconosciuto a lucca, l'altra con i soliti ignoti.













Sono incontri che ti possono cambiare la vita questi!

Baci.

venerdì, novembre 07, 2008

IL MIO IO


















Mi si accusa di essere troppo romantico in questo periodo.

Quindi ecco un post insulso e "puritano"(questa la capiranno in pochi) che abbassa subito il numero di cuori che svolazzano in questo blog.

Vi è mai capitato di conoscere qualcuno e quel qualcuno vi fa:

"ma lo sai che assomigli a..." e giù di personaggi più o meno famosi, cugini in america, animali rari, nonne ultra novanteni, vampiri ecc ecc...???

Ecco a me capita (quasi) ogni volta!

Ho collezionato i vari nomi, non proprio tutti ma solo quelli che potevo ricordare... ed eccomi qui:


















Se per pudore non me lo avete mai detto ma lo avete pensato ecco il momento giusto visto i riquadri ancora vuoti!

giovedì, novembre 06, 2008

lunedì, novembre 03, 2008

!REVOC




POST-LUCCA



















Passeggiando per Lucca vedo questa gigantografia in uno stand a piazza San Michele, non so perchè ma mi sono sentito chiamato in causa.

Un grazie di cuore a tutti!

Per essere passati.
Per esservi fermati.
Per l'affetto professionale, quello da amico e per quello materno.
Per aver atteso con pazienza ed esservi accontentati di scarabocchi.
Per i sorrisi nonostante le cartelline nei fianchi prese tra la folla.
Per gli appuntamenti all'ultimo minuto e le buche.
Per i passaggi in hotel e gli ombrelli prestati.
Per le telefonate e gli sms.
Per aver esaurito una semplice cartolina firmata.
Per le cose sussurrate e quelle gridate.

Bau!