venerdì, giugno 24, 2011

SCUOLA DI VOLO

Per il post precedente ho ricevuto critiche da Antonio e Stefano, mi accusano di uscire dalla "linea editoriale" (scelta da loro) quindi in questo post cercherò di rientrare in carreggiata, anche perchè non c'è Werther a difendermi e su Gabriele non posso fare affidamento.

Da qualche tempo c'è molto movimento in terrazzo

e quello che ho scoperto ha dell'incredibile

Il bello è che nell'incredibile, non c'è un limite.

Li guardo nel loro nido speciale e vorrei dirgli che pagherei oro se restassero con me, ma sarebbe contro natura e poi non mi capirebbero, sono uccellini.

Non so se voglio vedere il loro primo volo, ma spero che tornino presto e spesso, questa casa in fondo è anche la loro.

8 commenti:

Sere ha detto...

Ciiiip! :-)

Anonimo ha detto...

Gli orrori di ortografia scommetto che fanno parte della linea editoriale Fuso-Simeone... che poi sennò sei troppo serio!!!
baci!

Anonimo ha detto...

che fossi infinitamente bello anche dentro l'ho sempre pensato!

P.S.
non so se mi convince la nuova veste grafica però

giorgio pontrelli ha detto...

vi bacio.

AlessandroDiVirgilio ha detto...

Ultimamente sei pervaso da una toccante poetica.
Mi piace. ;)

giorgio pontrelli ha detto...

menomale! :>
baci.

.i. ha detto...

ma che cosa tenera!!!

giorgio pontrelli ha detto...

e dovevi sentirli con le patate cos'erano! :>

ps
hai letto?